Vetro satinato: applicazione e pulizia - Edilvetro
17069
post-template-default,single,single-post,postid-17069,single-format-standard,bridge-core-1.0.6,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive
vetro satinato

Vetro satinato: applicazione e pulizia

Il vetro satinato è la scelta migliore per numerose lavorazioni

Il vetro satinato è un materiale molto utilizzato, soprattutto per lavori edili. Grazie alle sue caratteristiche, è resistente e solido, motivo per cui viene usato per moltissime soluzioni.

Vetro satinato

Viene utilizzato, soprattutto, nei bagni, nelle porte o nella realizzazione di complementi d’arredo. Il motivo è che essendo “satinato”, con un effetto sabbiatura, permette di ottenere un effetto appannato della figura, così da consentire di mantenere la propria privacy ma con gusto. Scopriamo come può essere utilizzato il vetro satinato.

Vetro satinato per porte interne

Una delle sue possibili applicazioni è per la realizzazione di porte. Le porte vetro satinato sono perfette da inserire in qualsiasi zona della propria casa. Essendo appunto vetro, ha la capacità di assorbire e diffondere la luce nell’ambiente. Ciò renderà le stanze più luminose ed arieggiate. Inoltre, vi aiuterà a risparmiare, essendo un materiale economico. Ovviamente, oltre la classica porta battente, è possibile realizzare anche la porta scorrevole in vetro satinato, con la possibilità di creare delle decorazioni. Esistono infatti tantissimi disegni per porte in vetro satinato, così da personalizzare i vostri spazi.

Box doccia vetro satinato

Oltre alle porte, il vetro viene usato per i box doccia. Questo perché, come abbiamo detto prima, rispetto al vetro tradizionale, il vetro satinato non permette di vedere attraverso. Ciò fa si che che gli spazi in cui viene applicato risultino sempre eleganti e moderni, garantendo massima privacy. Inoltre è possibile realizzare il vetro satinato bianco, rosso e in tantissimi altri colori.

Vetro satinato, come pulirlo?

Il vetro potrebbe risultare un materiale facile da pulire. In realtà, se non viene pulito nel modo corretto, è possibile che rimangano degli aloni o dei residui del materiale con cui viene pulito. Il modo migliore per pulirlo è:

  1. indossare dei guanti, così da non lasciare impronte mentre pulite i pannelli;
  2. applicare un spray per vetri, cercando di evitare detersivi che contengono ammoniaca, in quanto potrebbe rovinare la superficie;
  3. utilizzare un panno asciutto per distribuire tutto il prodotto. Se il vetro risulta essere macchiato, sarà meglio utilizzare una spugna leggermente abrasiva. Non applicate troppa pressione perché potrebbe graffiare la superficie.
  4. fare dei movimenti circolari e e rapidi. Se sono presenti dei disegni, non strofinare con troppa forza.

Per una pulizia più profonda, da effettuare solo quando è necessario, potete usare una carta abrasiva sulle zone macchiate, in maniera delicata e sempre con movimenti circolari. Successivamente sciacquate la zona con acqua tiepida e asciugate con un panno asciutto. In questo modo il vostro vetro sarà sempre lucido e senza una macchia.

Se stai pensando di progettare una realizzazione in vetro satinato, contattaci e ti aiuteremo nella scelta migliore per te. Per restare aggiornato sulle nostre realizzazione seguici sulla nostra pagina Facebook.